Il D.Lgs 231/2001 in tema diresponsabilità amministrativa di persone giuridiche, Società, Enti e Associazioni per i reati commessi da personale e collaboratori nell’interesse o comunque recanti vantaggio alla società, richiede, tra gli altri dettami, l’adozione di un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo (MOGC) idoneo a prevenire i reati individuati dal D.Lgs 231/2001 e la creazione di un Organismo di Vigilanza (O.d.V), dotato di poteri di iniziativae di controllo, che vigili sul rispetto del modello protetto da parte di tutti e che ne verifichi l’aggiornamento.

 L’organizzazione si è dotata diun proprio Modello Organizzativo 231, di un Codice Etico che ne forma parte integrante insieme al sistema sanzionatorio indicante, per le diverse violazioni dei dettami previsti dai predetti documenti, le sanzioni connesse a carico dei trasgressori.

Il MOGC, in tutte le sue componenti, costituisce regolamento interno dell’Organizzazione ed è pertanto valido e vincolante per il medesimo e per tutti i suoi dipendentie collaboratori e qualunque altra figura inserita in organigramma, nessuno escluso.”


MOGC Parte Generale
Codice Etico